CAPELLI ORMAI LUNGHI.....

22 Dicembre 2009

da molto che non scrivo.... ormai inverno...
da così tanto che ormai ho i capelli lunghi e ogni tanto me li sento sulla schiena...

L'autunno è trascorso veloce e allegro nella mia Firenze, e in questi giorni prima di Natale mi trascino fra una cena e l'altra con la ToDoList alla mano per non dimenticarmi gli ultimi preparativi prima delle vacanze... Il 'molino' mi ha anche regalato una nevicata senza eguali.

giovedì si parte... destinazione Yemen! ...ho grandi aspettative :) forse non scriverò i soliti 250 sms di auguri, ma vi penserò... un grande abbraccio natalizio!!!

Un consiglio per un regalo di Natale: la serie di Nanà... meravigliosa...

I reached into the sky
Omoi wa todokanakute
Chiisasaku sora ni kieta
Iro toridori fuusen
I'm alone
Ikisaki no nai watashi no te wo
Sotto tsunaide kureta
Starless night
Kako no kage
Furikaeranai
Kanjitai anata no nukumori
Tears are falling down
Mayotte mo hanashi wa shinai
Tsunaida anata no te wo

VIVA

23 Ottobre 2009
Ieri sera per il compleanno di Matte abbiamo suonato e cantato tanto.

Fra i vari revival ho ritrovato la canzone che 'questa è la canzone che vorrei mi fosse dedicata più di ogni altra'!

Me lo ricordo... lo pensavo e lo dicevo spesso.... avevo 18 anni...
Mi chiedo se la penso ancora così, se la canzone è sempre lei. E intanto canto...

'Questa qua e` per te che non ti puoi spegnere non hai mai avuto tempo devi troppo vivere e` per te questa qua per la tua golosità ti strofini contro il mondo tanto il mondo non ti avrà! Perché sei viva viva cosi come sei quanta vita hai contagiato quanta vita brucerai che sei viva viva per quella che sei niente rate, niente sconti solo viva come vuoi....
'

AUTUNNO

20 Ottobre 2009

giunge il freddo e il blog si adegua... anche se non sono pronta, e ritengo che presto tornerà un po' di caldo...

questo finesettimana che viene starò 'finalmente' a Firenze...
e mi vorrei rilassare ma la mia lista di cose da fare qui è immensa...
- parrucchiere
- estetista
- cambio stagione
- comprare serra e montare
- lavare la macchina
- eventualmente fare shopping ma spero di non averne il tempo così spendo meno...

e poi sono contenta. molto contenta.
forse perchè stanotte ti ho sognato e mi abbracciavi.

Lo so... lo so...

13 Ottobre 2009

lo so che ultimamente non scrivo... e neanche leggo gli altri bloggers.... io ci penso sempre a cosa scrivere, e ho anche varie ispirazioni, ma poi non trovo il momentuum.

ma ci sono... contenta, emozionata e un po' impegnata... coming back soon!

comoda...

22 Settembre 2009

da ieri sono un po' malaticcia... con raffreddore e mal di gola....

osì ho saltato danza e mi sono dedicata a una serata pigiamosa con lale... Ho pulito tutta la casa, fatto una bella doccia calda, e poi una cenetta a base di verdurine lesse davanti alla TV per una indigestione di Grey's Anatomy :)

Certo se l'influenza mi fosse venuta con un po' di febbre forse era meglio... così facevo qualche giorno a letto... Che io tutta questa gente che si vaccina mica la capisco tanto... stakanovisti!! Non è piacevole una settimanetta a casa?!?

[il vaccino per la suina non è stato neanche testato quindi non si sa quali controindicazioni abbia... non vaccinatevi!]

Per il resto sono molto impegnata nel trovare un ritmo adeguato per questo autunno/inverno e poter conciliare lavoro, danza, love, amici... c'è ancora un po' di fine-tuning da fare ;)

WEDDING....

12 Settembre 2009


L'amore non è già fatto, si fa.
Non è un vestito già confezionato, ma stoffa da tagliare, preparare e cucire.
Non è un appartamento chiavi in mano,
ma una casa da concepire, costruire, conservare e, spesso riparare.

Non è una vetta conquistata,
ma scalate appassionanti e cadute dolorose.

Non è un solido ancoraggio nel porto della felicità,
ma è un levar l'ancora, è un viaggio in pieno mare.

Non è un si trionfale che si segna fra i sorrisi e gli applausi,
ma è una moltitudine di "si" che punteggiano la vita,
tra una moltitudine di "no" che si cancellano strada facendo.

Non è l'apparizione improvvisa di una nuova vita, perfetta fin dalla nascita,
ma sgorgare di sorgente e lungo tragitto di fiume dai molteplici meandri,
qualche volte in secca, altre volte traboccante,
ma sempre in cammino verso il mare infinito.

[Michel Quoist, per Claudia]

3/3 CORSICA: diario di viaggio

Un posto tenda sul mare
[Dopo ormai 3 settimane dal rientro son qui a raccontare l'ultima parte della vacanza... come dire... me la son presa comoda!]




8-11 Aug: abbiamo passato questi giorni sulla costa nei dintorni di Porto e Calvi. Il paesaggio vicino a Porto - racchiuso fra calanches e parchi naturali - è il più suggestivo dell'isola!! Purtroppo farlo in macchina non è l'ideale, e posti stupendi come il borgo di Girolata non sono raggiungibili.

Molto bella Plage d'Argone [L], e buono il ristorante Casabianca (ma se volete pesce fresco dovete andarci per pranzo che poi la sera è già finito)

Intorno a Calvi la natura è molto differente: colline secche e brulle, con spiagge bianchissime e mare azzurro. Siamo stati 3 giorni in un camping à la fèrme ad Avapessa [M]. La proprietaria è una contadina molto simpatica e un po' sciroccata che offre delle abbondanti colazioni sul terrazzo di casa sua. Notevole lo shopping all'Ilé Rousse... un sacco di cose carine a prezzi ragionevoli!!!


12-15 Aug:
questi sono stati i giorni più belli della vacanza perchè abbiamo raggiunto - appunto - il posto più bello della Corsica: Ghignu [N].
Trattasi di un promontorio sul Desert de Agriates, raggiungibile attraverso una strada sterrata che si snoda nel deserto per 12 km. E quando dico sterrata vuol dire davvero ridotta molto molto molto male. Si può fare soltanto con Jeep 4*4 con le ruote giuste... (e poi io non so spiegare che di macchine non me ne intendo... però insomma... di quelle che fanno il deserto tanto per capirsi).

Per fare quei 12 km ci abbiamo messo quasi 2 ore, e io sono arrivata a destinazione sull'orlo di una crisi (anzi senza orlo). Ma ne valeva la pena.
C'è una piccola collina sul mare, a destra una spiaggia bianca bellissima e a sinistra una piccola insenatura scogliosa. Sulla collina si arroccano alcuni trulli in pietra con piccole brandine di cemento dove si può pernottare rinunciando a qualsiasi comodità. In alternativa potete piantare la tenda in giro o - come tutti i fanatici del posto - montare la tenda sul tetto della jeep.
Ci saranno in tutto una 30ina di persone più il guradiano del posto che passa le sue giornate a chiacchierare con gli ospiti.....


Indispensabile portarsi dietro del cibo perchè l'alimentari più vicino è a Saleccia (2.5 ore di cammino) e riprendere la macchina non è pensabile. Noi - che non sapevamo niente - siamo andati avanti a tonno e fagioli per tre giorni... A parte l'ottima insalata di polpo pescato (il polpo non l'abbiamo pescato noi ma dei bambini francesci).

Insomma Ghignu è un angolo di paradiso dove tornare!!!



15-16 Aug: A questo punto dobbiamo proprio tornare. Nel rientrare a Bastia facciamo in giro del dito... Paesaggi molto belli, ma non consiglio di fermarsi qui per più di un giorno.
Goodbye Corsica!

Le Foto: la costa di Porto, il posto tenda vista mare (a Ghignu) e la spiaggia di Ghignu.

2/3 CORSICA: diario di viaggio


Mare e Monti

1-3 Aug: Sbarco a Bastia [A] verso le 2 con immediata partenza in direzione sud. La costa occidentale è bruttina quindi non ne vale la pena, facciamo solo una breve sosta (bagno e pizza) a Mariani-Plage (un posto davvero kitch con un mare abbastanza sporco). Per evitare il casino di PortoVecchio, e visto che è già sera, ci fermiamo al Camping Calfornia a Pinareddu [B].

Questo è un SUPERcampeggio invaso da famiglie straniere SUPERorganizzate SUPERsilenziose e SUPEReducate... (tutto un po' troppo super). Si monta la tenda sulla vetta di una collina pur di dormire tranquilli... inclinati ma tranquilli!

Le spiagge più famose (Palombaggia etc...) sono belle ma affollate, per trovare qualcosa di tranquillo c'è da sopportare un po' di sterrato (come del resto per tutto il viaggio). Degne di nota Playa Balistra [C] e una serie di calette dopo Bonifacio [E].


3-5 Aug: per evitare un altro SUPERcampeggio seguiamo il consiglio della guida e proviamo il camping Kiesale [F] (un camping à la fèrme). Ci piace moltissimo!!! Ha 20 posti tenda in totale (tutti molto distanziati l'uno dall'altro) e un romantico ristorantino biologico la cui specialità è la grigliata di carne (principalmente agnello). La notte fa un freddo assurdo... ma per fortuna ci sono i sacchi a pelo :)) Fra le spiagge consiglio Plage de Tralicetu [G] e Cala Orzo [H].

5-7 Aug: a questo punto ci dirigiamo verso la montagna per un po' trekking, e soprattutto per la famosa ascesa del Cinto (il più alto della Corsica, 2706 mt). Dopo attenta lettura della guida scelgo come base il paesino di Calacuccia [J] nella Vale del Niolo. Durante il viaggio per raggiungerlo attraversiamo paesaggi molto verdi e rigogliosi, e ci fermiamo per una sosta alle Cascate degli Inglesi [I]. La vista si fa molto più desolante da Corte in poi: non ci sono foreste... solo tante rocce e cespugli bruciati dal sole. Arrivo a Calacuccia delusa da questo paesaggio triste che non rispecchia assoltamente quello che mi aspettavo... Scoprirò solo in seguito che Niolo significa proprio 'desolato' e 'afflitto'... (!!!)


Dormiamo all'Auberge Balduina con la ferma convinzione di fare l'ascesa al monte Cinto il giorno seguente e poi scappare a spron battutto verso luoghi più ameni :)

Il 6 Agosto sveglia alle 6 per partire di buona mattina come tutti i buoni alpinisti... Ho cercato di contrattare all'infinito senza risultati accettabili: ma non possiamo svegliarci alle 630? Che cambia?? Mi son svegliata alle 5:40 che mi sentivo osservata, e infatti lui era lì con gli occhi sgranati che era già tardi.... Insomma si parte! Nonostante il mio abbigliamento non esattamente tecnico riesco ad arrivare alla cima (con una scenata isterica sfiorata per poco, se il monte fosse stato 3 mt più alto non avrei resistito).


Siamo tornati verso le 2 del pomeriggio, e abbiamo ripreso la strada verso il mare fermandoci a dormire nel paesino di Evisa [K]... stavolta molto carino! :)

1/3 CORSICA

In Generale

Prima di raccontare le tappe nel dettaglio, qualche nota sul viaggio.
Siamo andati per due settimane (dal 1 al 16) con traghetto Livorno-Bastia (e dunque Bastia-Livorno)... Abbiamo fatto tutto il giro, ma proprio tutto tutto tutto in jeep e campeggio. La jeep era senza il tetto e per fortuna che il tempo è stato sempre bello, altrimenti non avremo avuto neanche un posto asciutto dove ripararci.


Agosto, non è certo il mese ideale per gli amanti della tranquillità e delle spiagge deserte. Ma - cercando un po'... - si riescono a trovare delle bellissime oasi di relax ancora incontaminate (spesso serve il 4*4).

Era da molto (l'ultima volta nel 2003) che non facevo campeggio, e l'ho trovato davvero bello e romantico... e pure comodo! [E comunque - anche volendo - non c'erano altre possibilità: le strutture turistiche in Corsica sono poche, e fully booked già da marzo.]

Fondamentali il materassino (per dormire comodi) e soprattutto il fornelletto (il MIO fornelletto). In Corsica - nonostante la guida ne esaltasse la cucina come un qualcosa di sublime - si mangia abbastanza male. Di tutte le volte che abbiamo cenato fuori, solo due sono state 'buone', mentre le nostre paste al pomodoro in campeggio erano TUTTE buone (per non parlare dell'insalta di polpo pescato)... E poi il caffè la mattina, e la tisana al finocchio che concilia il sonno (si io anche in campeggio mi son fatta la tisana tutte le sere, e allora?!?).

I campeggi vicino al mare sono solitamete molto affollati e invasi da famiglie superorganizzate che sembrano delle carovane. La soluzione alternativa sono i 'camping à la fèrme' (traducendolo in italiano direi 'gli agricampeggi'). Praticamente dei contadini che ti permettono di montare la tenda sotto il loro ulivo. In genere hanno dai 6 ai 20 posti tenda, e si trovano un po' all'interno nella tranquilla campagna. Occhio alle formiche e soprattutto ai topolini di campagna (che sempre topi sono! consiglio di portarsi dietro delle scatole di plastica richiudibili - ikea per esempio - dove poter 'riporre' il cibo durante la notte) :)

Per concludere questa introduzione devo fare una rimostranza verso la Rough Guide (ed 2009). Per la prima volta mi son staccata dalla lonely perchè non aggiornata ed è stata una delusione: l'autore della Rough ha gusti totalmente diversi dai miei!

Questo il link alla mappa del viaggio su Google.

SHOPPING... OH YES!

18 August 2009

son due giorni che sono tornata al lavoro, e mi sono completamente dedicata allo shopping on-line... ho iniziato con una semplice ricarica del telefono per continuare con libri, CD e adesso shampoo e balsamo.

Deve trattarsi di una complessa congiuntura astrale per cui non ho fatto abbastanza shopping durante la vacanza (solo 1 ora), qui in ufficio ho poco da fare e poca voglia di fare quel poco, l'emozione del pacco in arrivo aggiunge un pizzico di brio a queste torride giornate di Agosto...

Sto anche redigendo un accuratissimo diario di viaggio, ma mi sa che aspetto le foto prima di pubblicare sennò che gusto c'è? che gusto c'è?

back...

17 August 2009

sono tornata proprio da 1 ora in ufficio.
non c'è nessuno e chi c'è è stralunato.
come me del resto.

[entrare alle 9:30 e trovare 238 posti liberi nel parcheggio.... davvero sono tutti in ferie!]

mi preparo a leggere le 87 email resistite alla mia prima scrematura e a redigere la cronaca del viaggio (foto per ora niente - mio unico grande rammarico - ma seguiranno).

Il viaggio è stato bello, sono contenta e forse Marlon Brando esiste...

MENO TRE

28 Luglio 2009

Questi son tre post in uno perchè ho tante cose da dire, proprio tante oggi! E poi potrebbe essere l'ultimo prima delle vacanze :)

VACANZE
Mi sento molto felice ed entusiasta... Abbiamo scelto come destinazione finale la Corsica, 2 settimane in jeep e tenda... Una cosa giovane insomma!

E' da molto che non faccio campeggio (dal 2002 almeno) e ora son qui che redigo la lista delle cose da portare e mi verrebbe da comprare 2000 cazzate tipo la borsa frigo, il fornellino, la torcia, il tavolino etc... Insomma vorrei proprio fare quella attrezzata!

Salvo poi spendere 500 euro di attrezzatura per scoprire che in campeggio non ci so più stare e trasferirmi in un residence dopo 2 giorni! Quindi - ecco - evito di gufarmela e non mi attrezzo poi così bene... :))

RICORDI
Sono stata a trovare i nonni. La campagna dei nonni è uno scrigno che racchiude tanti incredibili ricordi della mia giovinezza. Quando ci penso mi accorgo che per certe cose ero una tipa abbastanza incredibile :))

Ogni volta che entro in quella casa trovo lo stesso odore di sempre, da vent'anni lo stesso... Un misto di cenere, camino, legno antico... E' rimasta ferma nel tempo...
Mi sono presa una pianta che la mia bisonna - la nonnina Emilia - si era portata via dal Casalino (il suo paese di origine). Questa pianta vive più o meno dai primi del '900... e ora sta morendo sulla terrazza di casa mia! [nessuno sa che pianta sia - chiaramente non l'ho presa tutta, ma solo uan parte]

AMICHE
Ieri sera la famosa cena con le amiche del liceo...
Non siamo cambiate poi tanto però alcune cose sono curiose.

Tipo io mi sarei immaginata che S. sarebbe diventata una donna di casa perfetta, una grande cuoca con il pollice verde. Invece cucina solo dolci e ha piante ma solo finte!
Al contrario M. (che non l'avrei mai detto) vanta grandi doti culinarie e una devozione verso le arti casalinghe.... Chissà cosa si immaginvano loro di me? sarei curiosa...

THE WALL

22 July 2009

Ieri sera prima vera bella festa al molino, per i 30 anni dell' Ale. Abbiamo mangiato, bevuto, suonato, cantato etc... etc... Ogni invitato ha lasciato una dedica sul muro del corridoio... preparatevi un frase alternativa che per il 2 Ottobre voglio scrivere anche il muro di camera mia! :)

Poi oggi sono stata fuori a pranzo con una mia amica del liceo. Incredibile come un rapporto possa rimanere ugualmente bello anche se sono passati 10 anni, forse anche 11! Trascinate dall'entusiasmo abbiamo anche deciso di organizzare una cena del liceo per lunedì prossimo... non vedo l'ora...

E son felice che ho tutti questi amici stupendi!!

HO DECISO

21 luglio 2009

Ho deciso, proprio ieri mentre tornavo a casa nel traffico, che scriverò un libro. E' la terza volta che lo decido negli ultimi 5 anni (e mi capita sempre quando sono nel traffico).

Una volta avevo iniziato davvero. Poi a pagina tre avevo pensato che era meglio aspettare l'età senile in modo da avere più esperienze, più cose da raccontare e magari più saggezza da condividere.

Ho ragione di pensare che anche questa volta andrà a finire alla stessa maniera... anche se stavolta ci ho costruito dietro un progetto di vita niente male.

Potrei scrivere un libro e diventare un po' famosa. E da lì iniziare a fare la consulente, nello specifico la consulente di vita... come si dice 'life coach'. Potrebbero venire da me tutte quelle persone che non sanno come conciliare vita privata e lavoro, o non sanno come comportarsi in una situazione lavorativa delicata, o - ancora - vogliono partire con una attività in proprio e hanno bisogno di una vera e propria consulenza.

Chiaramente non sarebbe un libro strappalacrime, nè ben scritto, nè emozionante... Un libro molto coinciso e pratico, come me in fondo.

Sarebbe fico. Aiuterei gli altri, e avrei un lavoro in proprio da gestire come voglio. Mia sorella potrebbe lavorare con me e fare la consulente d'immagine, tipo personal shopper. Insomma, un po' un' americanata se volete. Eppure se nel 2011 la crisi finisce, secondo me potrebbe anche funzionare.

Intanto - se volete - offro a gratis ai primi 5 lettori prestazioni come consulenza lavorativa e revisione CV (nei CV sono ormai bravissima!). Così vediamo se funzionerebbe.


[Idea brevettata, pregasi non rubare]

LE FERIE - dovecomequando?

15 Luglio 2009


Devo decidere dove andare in vacanza... s'era detto la corsica ma forse - se avessi 3 settimane - anche l'Indonesia... che c'è una bella differenza (se non altro una bella differenza di fuso)!

Tanto mi sa che 3 settimane sono un'utopia.
Questo ci porta al fatto che devo ancora chiedere le ferie, e mancano solo pochi giorni....

Io di solito sono una che pianifica tutto, ma quest'anno proprio non mi riconosco... chissà che forse mi sto imparando a vivere alla giornata?!?
no vabbè non ci illudiamo troppo :)

PS: devo anche fare qualche cambio al blog... soprattutto alla colonnina di dx che non mi soddisfa più... illuminatemi!

LONDON CALLING

13 Luglio 2009
allora... sì... sono andata a londra per il w-e.

Pranzo al libanese (Beirut Express... consigliatissimo!), poi cena in un tipico Pub Inglese molto carino Holly Bush (bush come il cespuglio non come il presidente). Domenica pic-nic in relax a Green Park con il sushi del Japan Center . E ho bevuto 2 caffè di Starbucks accompagnati da un Classic Blueberry Muffin....

che direte... ma - oltre a mangiare e bere - hai fatto altro? si... dormito abbastanza :))

Ho anche visitato il mercato di Notting Hill per comprare un meraviglioso gilet che cercavo da tanto [oggi lo sto indossando e sono molto chic.... nonostante la temperatura corporea a 50°].

Ho collaborato con lui alla scelta di 4 camicie... non sicura di aver esattamente facilitato, però erano molto carine!

Durante i viaggi (treno e volo) ho letto e finito Twilight... Premetto che non l'avevo mai considerato, ma dopo che due persone DUE me l'hanno consigliato come 'troppo carino' mi ero decisa...

Che dire? A confronto Federico Moccia è 'troppo maturo' [da diabete... e per farlo venire a me ce ne vuole!].

Adesso sono al lavoro... e vorrei tanto un altro muffin!!!!!

citazioni

Le vere sfide sono quelle che trionfano sulle difese dell'Anima.

[LL - Pensieri]

YOUR WARM EMBRACE

8 Luglio 2009

Ieri sera altra cena del 'coro' al molino... e ho ancora in mente questa canzone...
Proprio scritta per me...

Remembering
Your touch
Your kiss
Your warm embrace
I'll find my way back to you
If you'll be waiting
I've longed for you and I have desired
To see your face your smile
To be with you wherever you are

[Tracy Chapman - The Promise]

two months later

3 Luglio 2009

Un bilancio dei miei primi due mesi in quel di Firenze:

+2 nuove amiche/college, entrambe bionde

-2 vecchi flirt, entrambi mori. Era probabile (leggasi scontato) che io potessi cedere nuovamente, ma ho desistito.

1 coinquilina meravigliosa... c'è poco da fare.... da soli si vive bene, ma con una amica simpatica si vive meglio!

17 piante: 14 da esterni, 3 da interni. 5 c'erano, 4 traslocate da roma, 5 regalate, 2 comprate, 1 trapiantata.

1 solo w/e trascorso a FI, peraltro per errore delle ferrovie dello stato che se il treno fosse partito si andava a Milano!

1 libro letto... si lo so è poco ma era lungo... molto molto lungo!

0(zero) TV spazzatura. Da quando sono a FI non guardo mai la TV... perchè ho di meglio da fare. Il che è decisamente positivo.

2 mesi di prova son passati, ora devo solo resistere anche per il terzo ;)

qualche uscita (queste non le ho contate)

1 serata giovane: festa fino a tardi, e poi stare a chiacchiera in macchina fino a tardissimo con la claudia :)

...

...

habemus bananus!

1 luglio 2009

ero uscita per andare a comprare un mazzo di fiori per la mia sorellina, che è il suo compleanno (auguri, stellina!). A me non piace comprare e regalare fiori, perchè penso sempre che vanno buttati... che non restano. Preferisco regalare delle piante, che invece restano, e uno deve prendersene cura.

Dal fioraio, proprio all'entrata, era disposto ben in vista un banano...
Se mi seguite da qualche tempo sapete che il banano mi era stato consigliato qualche post fa da Yrom A.

E' stato amore a prima vista, e non vedevo l'ora di tornare a casa per trovargli un posticino nel cortile! E' un 'banano maculato' ra-ris-si-mo, con le foglie così morbide che al tatto sembrano seta. A guardarlo mette una sensazione di serenità.

Sono andata a letto che ero proprio contenta.

Colori al tramonto

29 Giugno 2009

sono di ritorno da 5 giorni al mare... diciamo che ho fatto un lungo ponte approfittando di S. Giovanni (patrono di Firenze, 24 Giugno)!

sono abbronzata e anche abbastanza rilassata ;)

si... anche se è lunedì, anche se è lunedì e so che non ci saranno più giorni di festa o settimane corte prima delle vacanze (che ancora non ho deciso come/quando/dove).

Alla sera erano bellissimi i colori del mare. Mi sono dedicata a qualche foto, che al solito non rende giustizia...

CHAT LOGS

22 Giugno 2009

Chat di questa mattina con D.

Io: oggi un coffeeeeeeeee ce lo facciamo?!?
D: buondì!
D: come va?
D: macchè
D: sono occupato
D: tutto oggi e domani
Io: nah....
D: du palle
D: :-s
Io: :))))
Io: allora la prox sett che io ho preso giov e ven di ferie!!
Io: :)

D: ehehe
D: busy guys
D: stamani sono venuto a lavurà con una voglia
D: da morire
D: proprio
Io: io non sto messa meglio!
D: te sei sempre in "luna di miele" col lavoro?
D: appunto
Io: appunto
Io: ora mi diverto piu di prima prchè lavoro davvero
Io: pero vabbè...
Io: preferivo restare a brescia ;)
D: ehehe
D: buon segno!
D: certo che brescia
D: un pò più vicino non era meglio??
D: ;)
Io: era meglio
Io: ma.... che devo fare?
D: niente
D: si sa che l'amore è cieco
Io: già
Io: più che altro è poco pratico
D: bella frase
D: questa la scrivo nel blog
Io: :))
D: "l'amore, più che altro, è poco pratico"

SCIROCCO

Scoprire - alla soglia dei 29 - una canzone di Guccini che non conoscevo (e per giunta molto bella) è una piacevole sorpresa! eppure ce l'avevo nel pc...
La ascolto spesso.

'Ma è meglio poi un giorno solo da ricordare
che ricadere in una nuova realtà sempre identica...

Ora non so davvero dove lei sia finita,
se ha partorito un figlio o come inventa le sere,
lui abita da solo e divide la vita tra il lavoro,
versi inutili e la routine d' un bicchiere:
soffiasse davvero quel vento di scirocco
e arrivasse ogni giorno per spingerci a guardare
dietro alla faccia abusata delle cose,
nei labirinti oscuri della case,
dietro allo specchio segreto d' ogni viso,
dentro di noi...'

Un dolce aroma di vetiver

15 Giugno 2009

Mi piace, quando il Venerdì sera arrivo al mare, accostare la macchina sulla destra della strada e correre per un tuffo in mare. E' un tuffo catartico. E rinasco. Poi posso arrivare a casa, scaricare la macchina e cenare… e mi sembra come se fossi lì da sempre…

Questo Venerdì è stato anche più bello del solito.

Le giornate sono talmente lunghe che quando sono arrivata in spiaggia alle 830, c'era ancora il sole che tramontava all'orizzonte… E così ho fatto il bagno in quella striscia infuocata.


Sono stati giorni belli.


Ieri sera poi le ragazze si sono finalmente ritrovate per una cena al 'molino'. Avevo fatto la spesa dalla contadina: pomodori, ricotta, lo stracchinoso, zucchine, albicocche, fragole…
E poi ancora torta di mele, pane e pizzette del 'Toppi'.

Insomma una cena molto frugale e molto buona… come piace a me. Come noi.

questo w-e non s'ha da fare

8 Giugno 2009

Dunque da tempo avevamo deciso di fare un w-e delle ragazze al mare: il nostro solito rituale...

Poi la Silvia c'aveva una festa di cortile a Milano e quindi ha detto 'facciamo milano invece che il mare'.
Poi Pippo doveva partire per NY e faceva la festa di addio venerdi sera.... 'allora venerdi si sta a firenze e a milano si va sabato!'

Siamo sul treno da 20 minuti quando questi decide di fermarsi a Prato Centrale: guasto elettrico in galleria tutta la linea bloccata! Dopo due ore di attesa (e altre 2 previste) siamo tornate a casa sconsolate... Sia perchè abbiamo visto svanire il nostro w-e delle ragazze, ma soprattutto per il missed shopping nella metropoli della moda ;)

Vabbè, abbiamo già fissato la prossima data per il 24 Luglio.... Ce la faremo?

VORREI

questa canzone di Guccini mi è sempre sembrata un po' una poesia di Neruda. La sto ascoltando e mi sono sorpresa a canticchiarla dopo tanto tempo... e chissà quante volte l'avevo già postata negli ultimi anni...

Vorrei conoscer l' odore del tuo paese,
camminare di casa nel tuo giardino,
respirare nell' aria sale e maggese,
gli aromi della tua salvia e del rosmarino.
Vorrei che tutti gli anziani mi salutassero
parlando con me del tempo e dei giorni andati,
vorrei che gli amici tuoi tutti mi parlassero,
come se amici fossimo sempre stati.
Vorrei incontrare le pietre, le strade, gli usci
e i ciuffi di parietaria attaccati ai muri,
le strisce delle lumache nei loro gusci,
capire tutti gli sguardi dietro agli scuri


e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...


Vorrei con te da solo sempre viaggiare,
scoprire quello che intorno c'è da scoprire
per raccontarti e poi farmi raccontare
il senso d' un rabbuiarsi e del tuo gioire;
vorrei tornare nei posti dove son stato,
spiegarti di quanto tutto sia poi diverso
e per farmi da te spiegare cos'è cambiato
e quale sapore nuovo abbia l' universo.
Vedere di nuovo Istanbul o Barcellona
o il mare di una remota spiaggia cubana
o un greppe dell' Appennino dove risuona
fra gli alberi un' usata e semplice tramontana


e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...


[F. Guccini - Vorrei]

Searchin' My Soul

04 Giugno 2009


questo finesettimana porta novità nella mia vita, come anche nel 'giardino' del molino che continua a crescere per popolazione e bellezza. Il post è sulle seconde che sono decisamente più facili da descrivere... ;)

Abbiamo aggiunto una pianta di 'AGRUMI VARI' comprata alla coop per 9 euro e 50.
Già... il cartello recitava proprio così: AGRUMI VARI 9.50

quindi non è dato sapere se sia un limone, un mandarino, un arancio... o forse li fa misti? ???

Poi si sono aggiunte anche 4 piantine provenienti da Brescia... eh sì! perchè su al molino siamo multiculturali! Anche queste sono un po' strane: talune hanno le foglie rosa antico, tal altre rosa fucsia... Inutile dire che hanno destato pareri discordanti.




I've been down this road walkin' the line
That's painted by pride
And I have made mistakes in my life
That I just can't hide


Oh I believe
I am ready for what love has to bring
Got myself together, now I'm ready to sing
I've been searchin' my soul tonight
I know there's so much more to life
Now I know I can shine a light
To find my way back home



[Vonda Shepart - AllyMcbeal Soudntrack]

una cosa BELLISSIMA

29 Maggio 2009

ieri sera è successa una cosa BELLISSIMA.

La mia coinquilina A. aveva invitato a cena al molino le sue compagne di canto (sono un ottetto di 10 ragazze). Sono arrivate tutte insieme verso le 900.

Dieci ragazze originali diverse l'una dall'altra per stile, aspetto, lingua, nazionalità, età... Insomma queste ragazze si sono presentate una a una, sono entrate in casa e si sono messe attorno al nostro grande tavolo a cucinare. Ognuna di loro aveva portato qualcosa di particolare: dalla parmigianina di melanzane agli spaghetti thai, al prosciutto e melone....

E poi - come se non bastasse - si sono messe a cantare. E hanno cantato tutta la sera. E c'era una magia che ha riempito la casa, una spensieratezza, una serenità...

Io mi sono davvero emozionata, sarà che un coro dal vivo non l'avevo mai sentito... tutt'ora ci penso e mi commuovo.

Le foto non potranno mai rendere giustizia all'atmosfera che si era creata, ma io ci ho provato.

PS: questo è il link al loro sito.

al FUTURO

28 maggio 2009

Arriverò a casa verso le 7. Farò un bella doccia, con tanto di scrub sul corpo. Poi laverò i capelli e farò la ceretta. Poi smalto su mani e piedi.

Poi mi rilasserò con una birra e una sigaretta in terrazza.

Poi farò la valigia per domani (mi aspettano 4 giorni al mare).

Poi arriveranno gli ospiti, per una cena frugale a base di piatti freddi e carne alla griglia (da qualche parte ci devo anche infilare la preparazione di una caprese).

Poi andrò a letto presto.

Poi ci sarà solo la giornata di venerdì a separarmi dal mio mare.

Arriverò e finalmenete mi rilasserò. E forse finirà questo subbuglio emotivo che mi ha accompagnata per tutta la settimana.

AGAIN

AGAIN... io e la Pulsatilla non siamo poi così diverse...

Ecco un estratto dell'ultimo post.

Io al mio psicologo:
- Se penso alla mia relazione ideale, la immagino fatta di lunghi silenzi, con una persona molto calma, che mi parla con lo sguardo, che non alza mai la voce, che vuole fare l'amore spesso, che mi torce il braccio mentre facciamo l'amore, che mi bacia la nuca mentre scrivo, che non mi dice dove va, che non mi chiede dove sono stata, che di notte, al buio, si lascia baciare le spalle senza muoversi, steso sul fianco, e mi cinge la vita mentre cucino, e mi mette incinta senza chiedermelo. Praticamente, Marlon Brando: ed è morto da un po'.

going back in time

24 maggio 2009



non sono più la ragazza che 9 anni fa stava per partire per la grecia con lo zaino in spalla... Eppure - sebbene tante cose siano cambiate - alcuni momenti ritornano...

Ancora belli. Forse anche più.

Memories...

20 Maggio 2009

ci sono due ricordi dei miei 5 anni a Roma che mi fanno compagnia ogni giorno...

Il primo è la collana che mi hanno regalato i colleghi. La metto sempre ed è diventata il mio portafortuna; non solo è bella ma soprattutto è molto lunga... dunque la uso come antistress/antisonno. Insomma quando sono nervosa o annoiata mi 'attacco al ciondolo'.

Il secondo è un piccolo foglietto di carta che ho attaccato alla scrivania, il saluto di un mitico capo... il pezzo importante fa così: 'I will carry fond memories of you with me as a very upbeat, outspoken, positive and altogether smart junior member of my crew. Your genuine astonishment (sometimes) at why things needed to be so difficult, your eagerness to learn new things (be it in support, going to the plant, …) and your genuine honest and “heart on your sleeve” presence have each time brought a smile to my heart and to my face.

You have got a lot going for you, young lady, so I am confident you’ll reach your dreams, whatever and wherever they may be.
'

Soprattutto leggo spesso le ultime righe, e me le ripeto 'You have got a lot going for you, young lady, so I am confident you’ll reach your dreams, whatever and wherever they may be.' E ogni volta che ho paura, o mi sento un po' sfiduciata... le rileggo e penso che ce la posso fare...

Lui non sa quanto siano diventate importanti per me queste poche righe.

pensieri...

19 May 2009

il bello di vivere a Firenze sta nelle piccole cose di tutti i giorni...

La domenica sera è sempre stato il momento più triste/malinconico della settimana... e non solo perchè stava per arrivare il lunedi (il lunedì arriva anche a Firenze) ma perchè era il simbolo del ritorno a Roma, con le riflessioni sul bilancio della settimana... Questa domenica sono tornata dal mare, e per la prima volta dopo molto tempo non mi è presa la melanconia... E' stato bello.

Ieri invece sono uscita dal lavoro, e son passata dalla mamma per riportarle le chiavi di casa (che avevo distrattamente rubato) e da lì ho fatto una passeggiata a piedi fino a casa dei nonni. E la nonna 'come sei bella!', 'ma l'hai trovato un corteggiatore?' etc... etc...

NB: il corteggiatore non è semplicemente 'uno che ti corteggia' ...sè! sarebbe troppo facile rispondere di siì! Il corteggiatore è uno che ti fa la corte, che potenzialmente ti chiederà la mano entro l'anno e che tu - chiaramente - accetterai.

Quindi no... nonna io il corteggiatore lo sto ancora cercando!

ANSIA da TACCA

15 maggio 2009

al Molino prima di me - proprio nella mia cameretta - ci stava G.
Poi se ne andò in Canada e io presi il suo posto...

G lascia dietro di sè varie raccomandazioni tipo 'mi raccomando innaffia le piante' [son già tutte morte, le ho ripiantate direttamente] oppure 'mi raccomando mantieni buoni rapporti con il vicinato' [su questo no doubts, soprattutto ti aggiornerò su tutti gli spetteguless].
Ma soprattutto lascia una eredità importante... difatti si narra delle innumerevoli donne che furono da lui sedotte durante la permanenza al Molino. Per ogni donna c'è una tacca dentro al camino.

Gli amici già mi stressano con questa storia che devo mantenere altro l'onore... ma... a parte che io queste tacche ancora non le ho scovate... ma - dico io - vi sembro forse la persona adatta?!?

?!?

ps: che poi mi fa anche terrorismo psicologico su facebook perchè è geloso che io abbia preso il suo posto.

Il mio piccolo BORGO

11 maggio 2009

Chi aveva letto questo post sa che sono abbastanza brava nella cura delle piante da interno e non molto esperta in quelle da esterni... Ma la mia coinquilina A. sembra essere decisamente peggio, dunque è toccata a me l'incombenza di rendere più accogliente il patio del Molino. Ho dedicato l'intero finesettimana a questo piacevole ma faticoso compito (come diceva il nonno... la terra è bassa!).

Inutile dire che vado estremamente fiera del risultato raggiunto. Ho messo 2 ortensie (una è viva, l'altra non so se ce la farà), una pianta verde dai fiori viola (dice che siano capperi), mentuccia (credo che sia mentuccia, se ci intossichiamo al primo thè sapete perchè...) e una rosa selvatica. Il tutto corredato da barbecue, sedie ikea e lanterne...

Il muratore verrà in settimana per terminare la pavimentazione :)
Lavorando al patio ho fatto conoscenza con tutti gli abitanti del Molino e con i vicini in generale. Tutti passavano e si fermavano...
'ah ma tu sei l'amica di A.? la nuova inquilina?'
' si sono io... piacere!'
...e chi mi ha prestato la vanga, chi mi ha invitata a pranzo, chi mi ha portato le focaccine calde...

Insomma mi sono sentita davvero molto integrata in questa specie di borgo...
D'altronde come mi ha fatto notare M. 'ma vale ma non è possibile! sei arrivata da due giorni e sai già tutti i caxxi di tutti!!'

Si forse la privacy non fa parte del Molino... per questo sono sicura che mi troverò benissimo :)

Day 4

7 maggio 2009

Ieri giorno 3 del lavoro e non ha suonato la sveglia così son arrivata alle 1030... non male come inizio! Che poi - voglio dire - quel che mi fa incaxxare è che io la sveglia la sento SEMPRE, e non mi era MAI successa una cosa del genere. che se anche la sveglia non suona, io ho comunque l'orologio biologico... ma il terzo giorno del nuovo lavoro no. il terzo giorno del nuovo lavoro no. il terzo giorno del nuovo lavoro no. il terzo giorno del nuovo lavoro no..........

Settimana molto impegnativa, dato che entro domenica vorrei avere casetta tutta pronta, e - se il dentro non necessita di interventi - il fuori è un po' da sistemare. Sabato viene la nonna e ci dedichiamo ai fiori, poi il muratore per mettere la pavimentazione, e poi mancano solo due lettini prendisole.

A tal proposito oggi ho fatto pausa pranzo da Ikea: alle 13 sono uscita dal lavoro, ho speso qualche soldo in shopping compulsivo, e poi ho pranzato al volo con due hot-dog... buoooooniiiiiii (io queste schifezze non le mangio mai, ma quanto mi piacciono)!!!

Fra le cose FONDAMENTALI ho comprato uno specchio... si perchè a casa non ci sono specchi quindi è una settimana che mi vesto 'a caso'. Per fortuna non avevo appuntamenti galanti, che sarebbe stato un problema. Ma da domani sarò pronta anche per questi ;)

Un altro punto urgente è quello di riparare lo sciacquone del bagno... già! Sono riuscita ad utilizzare una complicatissima consolle di TV, DVD, STEREO, DECODER... ma lo sciacquone del mio bagno proprio non si riesce a tirare... problema, grosso problema...

da Firenze

5 Maggio 2009

ebbene si eccomi qua dalla mia nuova vita, o dalla mia vecchia città... come preferite :)

è soltanto il secondo giorno di lavoro quindi un po' presto per fare bilanci e paragoni. L'edificio è bello e verde, ho un laptop (ma non posso accedere a facebook... e questo è un problema non indifferente), i colleghi sembrano simpatici, ho già fatto una pausa caffe fra amici, e messo qualche foto sulla scrivania...

Ma veniamo alla vita privata: vivo in campagna a casa di una amica che gentilmente mi ha offerto una stanza. La chiameremo 'il Molino'. Abbiamo vicini molto simpatici fra cui un istrice, un bambi, un tasso e un porcospino... (il tasso l'ho già incontrato, gli altri invece li conosco solo di fama).

Sono al molino da tre giorni, e con mia grande sorpresa ho dormito benissimo fin dalla prima notte... è strano perchè con i letti nuovi ho sempre qualche incomprensione. Domenica io e Linda abbiamo anche inaugurato il prato per un primo pic-nic di primavera... Ecco qualche fotina:


Landscape:

Pic-Nic:

Salotto:

my room:

SUN... Finally

28 Aprile 2009

Da venerdi sono al mare, di belle giornate solo una (sabato) e per il resto pioggia incessante... ma oggi è tornato il sole! Alternato a qualche grandinata, ma pur sempre sole...

E improvvisamente mi sono sentita in vacanza: pranzo in spiaggia con pizza e corona... devo pur viziarmi un po'...

Grande la compagnia e le grigliate di questi giorni: Ile, Matte, Romi, Lore etc... Thanks!

PS: la foto in apertura è il mio mare.

Last Day

23 Aprile 2009

Ultimo giorno... non ho molta voglia di scrivere oggi, voglio solo postare qualche foto del mio Farewell Party di ieri sera.



Adesso andrò a casa, raccoglierò le mi carabattole, e domani mattina partirò per il mare. Mi aspettano 10 giorni di totale relax...

Il mio laptop devo riconsegnarlo fra pochi minuti, quindi per i prossimi 10 giorni non mi troverete in giro per la rete. Ma vi penserò... e poi esistono gli internet point.

Dolcissima malinconia.

FAREWELL

22 Aprile 2009

Questo è il mio penultimo giorno lavorativo qui a Pomezia, mi sento molto commossa. Lascio tante persone alle quali sono profondamente affezionata e che mi mancheranno tanto! Dedico loro questo estratto del Piccolo Principe che un giorno di tanti anni fa una persona dedicò a me...

Vi saluto con la speranza che sia un arrivederci e non un addio.

E anche se non dovessimo vederci più sarete sempre parte di me e dei miei ricordi!
...per tutto quello che mi avete insegnato
...per le esperienze passate insieme
...perchè se oggi sono così lo devo anche a voi!

Grazie. Vi voglio bene.

in quel momento apparve la volpe. "buon giorno", disse la volpe.
"buon giorno", rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi. ma non vide nessuno.
"sono qui", disse la voce, "sotto al melo... "
"chi sei?" domandò il piccolo principe, "sei molto carino... "
"sono una volpe", disse la volpe.
"vieni a giocare con me", le propose il piccolo principe, sono così triste... "
"non posso giocare con te", disse la volpe, "non sono addomesticata".
"ah! scusa", fece il piccolo principe. ma dopo un momento di riflessione soggiunse: "che cosa vuol dire "addomesticare"?"
"non sei di queste parti, tu", disse la volpe, "che cosa cerchi?"
"cerco gli uomini", disse il piccolo principe. "che cosa vuol dire "addomesticare"?"

"gli uomini" disse la volpe, "hanno dei fucili e cacciano. è molto noioso! allevano anche delle galline. è il loro solo interesse. tu cerchi delle galline?"
"no", disse il piccolo principe. "cerco degli amici. che cosa vuol dire "addomesticare?"
"è una cosa da molto dimenticata. vuol dire creare dei legami..."
"creare dei legami?"
"certo", disse la volpe. "tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. e non ho bisogno di te. e neppure tu hai bisogno di me. io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altro. tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo".
"comincio a capire" disse il piccolo principe. "c'è un fiore... credo che mi abbia addomesticato... "
"è possibile", disse la volpe. "capita di tutto sulla Terra... "
"oh! non è sulla Terra", disse il piccolo principe.
la volpe sembrò perplessa: "su un altro pianeta?"
"si".
"ci sono dei cacciatori su questo pianeta?"
"no".
"questo mi interessa. e delle galline?"
"no".
"non c'è niente di perfetto", sospirò la volpe. ma la volpe ritornò alla sua idea: "la mia vita è monotona. io do la caccia alle galline, e gli uomini danno la caccia a me. tutte le galline si assomigliano, e tutti gli uomini si assomigliano. e io mi annoio perciò. ma se tu mi addomestichi, la mia vita sarà illuminata. conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. gli altri passi mi fanno nascondere sotto terra. il tuo, mi farà uscire dalla tana, come una musica. e poi, guarda! vedi, laggiù in fondo, dei campi di grano? io non mangio il pane e il grano, per me è inutile. i campi di grano non mi ricordano nulla. e questo è triste! ma tu hai dei capelli color dell'oro. allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. il grano, che è dorato, mi farà pensare a te. e amerò il rumore del vento nel grano... "la volpe tacque e guardò a lungo il piccolo principe: "per favore... addomesticami", disse.
"volentieri", disse il piccolo principe, "ma non ho molto tempo, però. ho da scoprire degli amici, e da conoscere molte cose".
"non ci conoscono che le cose che si addomesticano", disse la volpe. "gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. comprano dai mercanti le cose già fatte. ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno più amici. se tu vuoi un amico addomesticami!"
"che cosa bisogna fare?" domandò il piccolo principe.
"bisogna essere molto pazienti", rispose la volpe. "in principio tu ti siederai un po' lontano da me, così, nell'erba. io ti guarderò con la coda dell'occhio e tu non dirai nulla. le parole sono una fonte di malintesi. ma ogni giorno tu potrai sederti un po' più vicino... "

il piccolo principe ritornò l'indomani.
"sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora", disse la volpe. "se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre io comincerò ad essere felice. col passare dell'ora aumenterà la mia felicità. quando saranno le quattro, incomincerò ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprirò il prezzo della felicità! ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore. ci vogliono i riti".
"che cos'è un rito?" disse il piccolo principe.
"anche questa è una cosa da tempo dimenticata", disse la volpe. "è quello che fa un giorno diverso dagli altri giorni, un'ora dalle altre ore. c'è un rito, per esempio, presso i miei cacciatori. il giovedi ballano con le ragazze del villaggio. allora il giovedi è un giorno meraviglioso! io mi spingo sino alla vigna. se i cacciatori ballassero in un giorno qualsiasi, i giorni si assomiglierebbero tutti, e non avrei mai vacanza".

così il piccolo principe addomesticò la volpe. e quando l'ora della partenza fu vicina: "ah!" disse la volpe, "...piangerò".
"la colpa è tua", disse il piccolo principe, "io, non ti volevo far del male, ma tu hai voluto che ti addomesticassi... "
"è vero", disse la volpe.
"ma piangerai!" disse il piccolo principe.
"è certo", disse la volpe.
"ma allora che ci guadagni?"
"ci guadagno", disse la volpe, "il colore... del grano".

LA GRAMMATICA

20 Aprile 2009

ieri abbiamo passato un sabato sera in discussioni abbastanza strane, eppure ci siamo divertite parecchio... io, la linda & altri... Ci siamo concentrati sulla grammatica italiana. Oggi su Google ho controllato chi aveva ragione su cosa... e 2 su 3 le ho vinte.

Il singolare di asparagi è asparago... ma si puo' dire anche asparagio (forma arcaica)

Il participio passato di spandere è spanto (capito? S-P-A-N-T-O). Nessuno ci credeva quando l'ho detto, ma è davvero così. Voi gente comune vi sbagliate con espandere che fa espanSo.

Il passato remoto di pudere è prudé o prudette (non pruse, non prusse....)!! In effetti non è che sia poi molto usato. Essendo una azione continuativa si usa in genere l'imperfetto 'mi prudeva...'

Poi, non si sa come, ma io - narrando delle mie molteplici esperienze in barca - invece di dire parabordi, li ho chiamati sommergibili... non si sa come! probabilmente la forma che è la stessa. Una donna di mare insomma. Fatto sta che stavo cercando di farmi autoinvitare per una vacanza in barca a vela ma non mi vuole più nessuno.

E poi c'è chi di sabato sera va in discoteca... :)

per la CRONACA

18 Aprile 2009

ho finito. son le 1847 e ho finito il trasloco.

è strana la vita. uno passa tre giorni a impacchettare scatole per poi spacchettarle nuovamente dopo poco...

adesso vado a letto. poi racconterò.

CASTELLI DI RABBIA

Uno dei miei libri preferiti ritrovato durante il trasloco.

'.. quando la gente ti dirà che hai sbagliato...
e avrai errori dappertutto dietro la schiena, fregatene.

Ricordatene. Devi fregartene.

Tutte le bocce di cristallo che hai rotto erano solo vita... non sono quelli gli errori... quella è vita... e la vita vera magari è proprio quella che si spacca, quella vita su cento che alla fine si spacca...

io questo l'ho capito, il mondo è pieno di gente che gira con in tasca le sue piccole biglie di vetro... le sue piccole tristi biglie infrangibili... e allora tu non smetterla mai di soffiare nelle tue sfere di cristallo... sono belle, a me è piaciuto guardarle, per tutto il tempo che ti sono stato vicino... ci si vede dentro tanta di quella roba... é una cosa che ti mette l'allegria addosso... non smetterla mai...

e se un giorno scoppieranno anche quella sarà vita, a modo suo... meravigliosa vita'

[AB - Castelli di rabbia]

mare...

10 Aprile 2009

I primi giorni di mare del 2009... finalmente!


Sono partita ieri da Roma verso le 5: finestrini abbassati, il vento nei capelli, il sole negli occhi...
Più guidavo e più mi sentivo libera... libera davvero.

Verso Civitavecchia ho visto uno scorcio di mare, e lì ho avuto la sensazione che qualcosa di bello sta per accadere. Sì, sono libera e sta per accadere qualcosa di bello.

Quando sono arrivata sulla strada di Punta Ala il mio cuore è esploso di felicità.

Oggi primo bagno della stagione. Da quando sono piccola il primo bagno è sempre un momento molto emozionante, un rituale.

A volte basta così poco...

99 euri spesi bene

6 Aprile 2009

Sabato sono andata dal parrucchiere. Il parrucchiere è come i jeans, me li sceglie entrambi la sorella perchè io non è che ci capisco tanto.

Succede così, lei ne scopre uno bravo e mi ci manda per direttissima. In generale sono dei bei ragazzi piacenti, non proprio esagerati ma piacenti si. Che poi se li chiami parrucchieri se la prendono: loro sono HAIR STYLIST...


Ero al taglio quando passa la aiutante che mi dice 'le tue calze mi piacciono da morire!' non faccio in tempo a replicare 'sono di calzedonia e ci sono anche in versione grigia e bianca' che lui esordisce 'a me invece mi piaci da morire te'.


Mi è preso un tuffo al cuore e sono diventata tutta rossa mentre cercavo di simulare indifferenza totale. Prima che uscissi mi ha anche chiesto il numero perchè domenica sera sarebbe stato a Roma per un aperitivo e magari potevo andare anche io.

Quando ho pagato 99 euri per un taglio da corto a corto sono stata felice tutto il giorno per averli spesi così bene! Insomma è stato carino.

In effetti dal blog può sembrare che ultimamente io riceva spesso degli apprezzamenti. In realtà per ogni apprezzamento ci sono numerosi sms che NON ricevono risposta, buche clamorose etc...

Quest' ultime, che sarebbero anche più divertenti da scrivere, non sempre le posso raccontare perchè il protagonista è anche un potenziale lettore del blog... e se già mi ha dato una sola non è che posso dargli anche la soddisfazione di trovarsi qui descritto.

Qualche settimana fa, per esempio, tale A. ha fatto pari e dispari - si! Pa Ri e Dis Pa Ri!! - con un suo amico pur di non riaccompagnarmi alla macchina, e ci è chiaramente riuscito. Forse ha avuto paura che gli saltassi addosso... mah?!? [non sono certo il tipo]

[che poi comunque il parrucchiere, cioè scusa volevo dire hair stylist, mica mi ha chiamato domenica sera... tanto non ci sarei andata :D
E quella della foto non sono io ma la modella di calzedonia.]

TRE monete d'oro finto

1 aprile 2009

'Così a distanza d'anni aprì la mano
E aveva tre monete d'oro finto
Forse per questo non sorrise
Forse per questo non disse ho vinto
Richiuse il pugno roba di un minuto
Per non sentirlo vuoto
Mi manchi.'

[Mi manchi - RV]

Questa canzone racchiude - forse, e sebbene solo in piccola parte - la mia decisione di ritornare a Firenze. Ci pensavo da un po' e quando si è presentata l'occasione di un lavoro ho deciso di fare IL passo.

Roma mi ha accolta 5 anni fa (13 giugno 2004), mi ha inghiottita... e ora sembra si stia impegnando per non farmi ripartire, o comunque per darmi un degno addio (un po' le dispiace che parto, le mancherò ne sono sicura). Per esempio ultimamente trovo parcheggio in centro, e i SanPietrini - seppur con i tacchi - non sembrano più così minacciosi...

Ma perchè torno?

La mia è una scelta personale. Non sto scegliendo una città, ma uno stile di vita. Sto salutando l'immagine di donna in carriera, perchè non è questo che voglio. Un lavoro che mi piaccia, si... ma che sia un contorno di altre cose.
Sono importanti gli affetti, le sorelle, la famiglia, gli amici... Una città con meno traffico e più spazi verdi. Il sogno di comprarmi una bicicletta (e di usarla per spostarmi - cosa che poi non avverrà mai). L'idea di andare in giro e sentirmi a casa. Scappare al mare quando voglio. Sapere che è qui che vorrei crescere i miei figli.

Io volevo tornare. Le motivazioni di cui sopra non reggono poi tanto :)

Eppure sentivo questa spinta.
A volte ho paura che rimarrò delusa. Che non mi piacerà. Che magari mi aspetto troppo.

Però una cosa la so: questo anno così muovimentato, strano, pieno e emozionante mi ha resa una persona diversa. Mi ha dato modo di chiedermi 'cosa vuoi veramente?'
Perchè a volte sono talmente impegnata a viverla questa vita, che non mi soffermo a chiedermi se sto andando nella direzione giusta. Stavolta mi sembra di averlo fatto.

Stavolta me lo sono chiesto. Se poi mi son data la risposta giusta non è dato saperlo...

da BAMBINA

29 Marzo 2009

In questa pessima domenica di pioggia, dopo un week-end troppo godereccio... In questa domenica di pioggia siamo andati a pranzo in fraschetta. Si! a pranzo dalle 3 alle 5 per nutrirci di porchetta, affettati, bucati alla matriciana etc... Adesso sono qui a letto che vago per la rete mentre organizzo le prossime settimane di fuoco [mi sono fatta un file xls con tutte le cose che devo fare: deformazione professionale acuta].

Ho anche preparato 5 scatole per il trasloco: per adesso ho iniziato con le scatole della 'roba che non uso'. Non la uso, ma costituisce un legame affettivo quindi non si può buttare [altrettante scatole le ho appena buttate].

Fra le varie cose ho trovato queste vecchie foto, e mi sono detta che 'in fondo non è che sono cambiata poi tanto negli ultimi 28 anni!'.


Gli occhi a palla c'erano già e ben visibili, e anche il mio tatuaggio con le ciliegie... (solo che a quei tempi stava sul bavaglino)!

Il trasloco - adesso posso dirlo - è un ritorno nella mia città natale. Ho trovato lavoro a Firenze e quindi da Maggio mi trasferisco su... dopo 5 anni nella capitale. E' una scelta che mi accompagnata per gran parte dell'inverno, una scelta personale e molto importante.

Sul perchè di tutto questo... sono troppo appesantita adesso per poterlo articolare a dovere, quindi rimando ai prossimi post.

Segnalazioni


1. l' ultimo post di MF è molto MOLTO M-O-L-T-O bello: Orizzonte ombra luce sabbia

2. il nuovo blog di Simona: Then come the sun. Simona è stata la mia stagista per 4 mesi... non so quanto le ho insegnato 'lavorativamente parlando' però intanto si è aperta un blog. Che mi sembra un buon risultato! :D

da da da daaaaaaaaa

24 Marzo 2009

voi bloggers - va detto - siete tutti un po' curiosoni cianoni spettegoloni... o no?!? (me inclusa)

No, lo dico perchè quando ho fatto il post sul Blind Date sono stata sommersa di domande del tipo chi è? com'era? e aveva le 10 qualità della lista? e che è successo? e allora?!?

Poi vi dico che trasloco e nessuno che mi chiede ma 'ndo vai?
N-E-S-S-U-N-O.

Eppure ragazzi questo trasloco è parte di un cambiamento importante, è un trasferimento e anche un ritorno, una crescita e una presa di coscienza, e chissà cos'altro...

[Insomma ho ragione di pensare che vi sfracasserò le palle con tutto questo per i prossimi mesi...]

Ma per oggi finisco qui.
Creiamo un po' di suspence intorno a questo evento...

le SOLE... che S-O-L-E!

22 Marzo 2009

Scrivo per rendere pubblica la mia delusione di stasera.
Tornata da poco a Roma. Mi sono smessaggiata tutto il giorno con il mio compagno di salsa (A.) e un'altra ragazza che viene al corso con noi (G.).

Soggetto:
stasera serata del principiante. Appuntamento ore 930.

Verso le 7 A. manda messaggio 'scusa ma avevo dimenticato che stasera c'è Inter-Napoli. è una questione di priorità'

A quel punto dramma... vado da sola con G. o visto che sono stanca sto a casa?

Ci penso e ci ripenso finchè - per dare un taglio all'indecisione - decido di fare testa o croce.
[l'ho fatto davvero, giuro!]

Testa! Vado...

Alle 900 metto la sveglia (ero appisolata sul divano). Alle 915 sono pronta per uscire, con tanto di vestitino e anche un filo di trucco. D'altronde per andare a ballare la salsa il sentirsi figa è un ingrediente indispensabile... sennò con che spirito sculetti?

Sto per uscire che mi arriva un sms di G. 'Vale scusa ma ho avuto un imprevisto. Ti spiego Martedì'
[ma come neanche ti conosco e alla prima uscita già mi dai buca?!?]

Ecco ora sono qui sdraiata a scrivere e ho ancora la giacca indosso.... che pizza...
e ora mi tocca anche struccarmi...
uffi!

Almodovar [...continua]

si.... Pedro ci piace tanto a tutti.
Dunque ecco un altro bellissimo ricordo legato ai suoi film.

Ero in Erasmus, ed era la nostra ultima notte a Madrid prima del rientro. Siamo andate a vedere Hable con Ella e mi sono commossa su questa canzone...



Uscite dal cinema ho comprato la colonna sonora e l'ho ascoltata durante tutto il viaggio di ritorno.
E poi ancora... e ancora... e ancora...

Mi chiamano AGRADO

19 Marzo 2009

Mi chiamano Agrado. Perché per tutta la vita ho sempre cercato di rendere la vita più gradevole agli altri.

Oltre che gradevole, sono "molto" autentica: guardate che corpo! Tutto fatto su misura: occhi a mandorla 80.000, naso 200 (buttate nell'immondizia perché l'anno dopo me l'hanno ridotto così con un'altra bastonata... lo so che mi dà personalità, però se l'avessi saputo non me lo toccavo!).

Continuo: tette, due (perché non sono mica un mostro), 70 ciascuna, però le ho già superammortizzate! Silicone: labbro, fronte, zigomi, fianchi e culo; un litro sta sulle 100.000 perciò fate voi il conto che io l'ho già perso. Limatura della mandibola 75.000, depilazione definitiva con il laser, perché le donne vengono dalle scimmie tanto quanto gli uomini, 60.000 a seduta, dipende da quanta barba una ha, normalmente da una a quattro sedute, però, se balli il flamenco, ce ne vogliono di più!

È chiaro? Bene.

Quel che stavo dicendo è che costa molto essere autentiche, signora mia, e in questa cosa non si deve essere tirchie, perché una è più autentica quanto più assomiglia all'idea che ha di se stessa.
[P. Almodovar - Todo sobre mi madre]

TRASLOCANDO...

17 Marzo 2009

ecco un'altra storiella sui generis.

Contatto via internet una società per fare un preventivo per il trasloco. Il tipo mi fa sapere che verranno per un sopralluogo gratuito... bono! efficienti!

Insomma la settimana scorsa arriva questo traslocatore con un ora di ritardo (alle 20:00, che io dovevo andare a cena da una amica). Mi faccio trovare in pigiama e vestaglia (condizioni disastrose insomma).

Lui comincia ad appuntare su un foglio tutto quello che vede... tavolino, cassapanca, sedie...

poi lo vedo che fissa le foto appese al muro... (che caxxo guarda questo?)
Si accorge che lo sto osservando impaziente e mi fa 'queste signora le mette lei nelle scatole?'
Io: 'beh, certo!' (cretino sono 4 foto 15*18... dove vuoi che le metta?!?')

Poi si fissa sul quadro (un regalo) e mi fa 'Lei fa la modella?'
Io: 'no'

Poi mi fa anche 'ma lei vive qui da sola?'
Io: 'si (ma questo i caxxi suoi mai?!?)'

Dopo un po' se ne va, non convinto ma se ne va.

Domenica sera - dico D O M E N I C A - mi chiama 'Salve signora, Trasloco Mobili! Senta io le ho fatto il preventivo, se mi dice quando è a casa vengo a portarglielo.'
Io: 'scusi ma non me lo puo' mandare via mail?'
lui: 'ma non so se abbiamo la sua mail'
Io: 'si guardi ce l'avete perchè fino ad ora ci siamo sempre sentiti via mail, poi io questa settimana non ci sono'

Oh... il preventivo ancora non è arrivato! e son passati due giorni!!
Ma io non li richiamo... Mi sto organizzando per affittare un furgone.

[voi penserete che chissà che foto tengo appese al muro... ma vi sbagliate! o sono parecchio vestita o sono primi piani degli occhi a palla]

CIRCOLI VIZIOSI

16 Marzo 2009

Io ho gli occhi grandi e a palla... una cosa di famiglia.
Ho anche l'abitudine di fissare la gente... anche questa una cosa di famiglia.
Tutta curiosità.

Un'accoppiata vincenta insomma, perchè se sei una che fissa la gente puoi sempre sperare che non se ne accorgano, ma non se hai gli occhi a palla.

L'altro giorno un tipo mi guardava, e io lo guardavo per capire cosa esattamente stesse guardando (che poi sono miope ma non porto occhiali, quindi devo anche stare attenta) e mi chiedevo "ma questo che caxxo guarda, che sta seduto accanto alla sua ragazza?"
Ho anche controllato dietro di me per vedere se c'era qualcosa di interessante, ma nulla!
Allora riguardo lui...

E questa situazione è durata un bel po'... quasi imbarazzante...
In questi casi io entro in un circolo vizioso.

Magari anche lui stava pensando "che vuole questa? non vede che sono con la mia ragazza?" Boh? Però dopo è anche venuto a parlarmi con un sorrisetto.... mmmmmm.... non me la racconta giusta!

PS: non era assolutamente interessante.